CERCA
           
TrevisoAccessibile.it
Homepage
 
   30/09/2016  ore 23:57   
 
Corso di euroformazione: lo statuto del lavoro autonomo in europa

28/01/2010 | Corsi e convegni |  L’edizione 2010 riserva particolare attenzione alle novità introdotte in materia comunitaria in seguito alla ratifica del Trattato di Lisbona.

Venezia, 28 gennaio 2010 – Il Corso di Euroformazione 2010, che Unioncamere del Veneto-Eurosportello e Regione del Veneto hanno organizzato in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro della provincia di Venezia e l’Antenna Europe Direct Venezia, si struttura in 15 sessioni su tematiche chiave relative all’Europa: dalle istituzioni alle politiche comunitarie, dal diritto comunitario all’euro-progettazione.

L’edizione 2010 riserva particolare attenzione alle novità introdotte in materia comunitaria in seguito alla ratifica del Trattato di Lisbona. In questa edizione le lezioni saranno distribuite durante tutto l’arco dell’anno, da gennaio ad ottobre (vedi calendario allegato).

Come nella scorsa edizione, si può frequentare ogni lezione singolarmente a seconda della materia di specifico interesse: ogni sessione è indipendente e a partecipazione gratuita. Sarà rilasciato, a richiesta, un attestato di partecipazione per la sessione cui ciascun partecipante avrà presenziato. La frequenza sarà altresì valida ai fini della pratica professionale di avvocato e consulente del lavoro.

Obiettivo del corso è approfondire il ruolo dell’Unione europea nel tessuto economico e sociale del nostro territorio e presentare in modo approfondito gli strumenti comunitari a disposizione di aziende, enti locali, professionisti e cittadini.


La prima sessione dell’edizione 2010 è in programma domani, venerdì 29 gennaio, a partire dalle 14.30, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia – aula Baratto.


La Sessione 1 è dedicata al diritto comunitario del lavoro, in particolare all’attualissimo tema di uno statuto del lavoro autonomo in Europa.

Alla prima sessione prenderanno parte Gian Angelo Bellati, direttore di Unioncamere del Veneto-Eurosportello, che tratterà il tema L’importanza del lavoro autonomo nel mercato unico; Adalberto Perulli, professore ordinario presso l’Università Ca’ Foscari, Idee per uno statuto del lavoro autonomo in una prospettiva europea; Fernando Valdez Da Re, professore ordinario presso l’Università Complutense di Madrid, che porterà la testimonianza Lo statuto del lavoro autonomo in Spagna; M. Antoine Lyon-Caen, professore ordinario presso l’Università di Parigi Ouest Nanterre, Il lavoro autonomo in Francia. Presiede l’avvocato Giovanni Tarlindano del Foro di Venezia.

« Indietro    Pubblica su: 
OkNotizie Del.icio.us! Google! Facebook! Share
Tag clouds
autonomo Corso Europa Eurosportello materia tema Università Veneto 2010 avvocato comunitario diritto lavoro particolare Venezia europea ordinario partecipazione Unioncamere edizione Foscari professore sessione statuto
Ultime news - tutte le categorie
Economia
  Nomenclatura Combinata a 8 cifre specifico per il Prosecco spumante: 2204 1015, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2017. Riconoscimento europeo che consentirà di monitorare i flussi del prodotto nel mondo.
30 settembre 2016
Convegni e corsi
  ESPERTO DI ECO DESIGN E INNOVAZIONE DI PRODOTTO. Destinatari: 10 donne disoccupate, inoccupate o inattive, residenti o domiciliate nel territorio regionale Veneto.
28 settembre 2016
Sport
  Cadetti, weekend in pista a Pederobba
30 settembre 2016
Eventi
  Nuova sezione museale intitolata “Fondazione Cassamarca, architettura e territorio”. Sabato 1° ottobre dalle ore 10 alle 18
30 settembre 2016
Promozione
  t2i: progetto con fondazione Cassamarca per la nuova sede nell’area Appiani
26 settembre 2016

Ecco perché è una buona idea

Presenza sul web e social

Per essere trovati e creare nuove occasioni di business

Ottima occasione di promozione

Per essere presentati all’estero in Inglese, russo, giapponese, cinese e spagnolo

Sempre accolti con condivisione

Per essere promossi con il comunicato di benvenuto
Per essere ricordati nei comunicati di aggiornamento